Con l’arrivo di nuovi modelli, destinati a sostituire “cavalli di battaglia” sulla breccia ormai da anni, non sono poche le case che cercano di smaltire gli stock proponendo sconti generosi: la Citroën, per esempio, “taglia” del 39% il prezzo della C3 e del 35% quello della C3 Picasso, mentre la Nissan ribassa del 29% il listino della Micra. Buone occasioni, però, arrivano anche dalle vetture a fine carriera: auto come la Fiat Punto (ribassi del 37%) e la Lancia Ypsilon (33%) sono sempre interessanti per chi dispone di un budget misurato. Ma pure per chi compra una vettura nuova, ancora nel pieno della sua carriera commerciale, non mancano le opportunità di risparmio: la FCA continua a sostenere (con un bonus di 1.000 euro) chi stipula un finanziamento, mentre la Ford, all’opposto, offre sconti e accessori a tutti i clienti, senza obbligarli a rottamare o a scegliere un esemplare da targare. Come sempre, i rivenditori non sono obbligati ad applicare le formule che le case pubblicizzano (oppure, addirittura, possono anche praticare condizioni più favorevoli): meglio, quindi, sempre informarsi, prima di passare in concessionaria. Attenzione anche nel caso in cui venga richiesta la rottamazione di un usato: non basta acquistare all’ultimo momento l’auto di un parente o di un amico per “darla dentro” subito dopo, ma occorre poter dimostrare di esserne proprietari almeno da qualche mese, o anno (ogni casa ha le sue regole).

 

 

ALFA ROMEO: PER LA GIULIA, SCONTO E TAEG BASSO

Il marchio del Biscione propone anche per la Giulia una promozione: chi fa una permuta e paga la vettura a rate, può acquistare la 2.2 Turbo per 31.350 euro (4.150 in meno, il 12%) anticipando 12.620 euro, versando 48 rate di 180 euro e concludendo il pagamento con 14.895 euro di saldo. Inclusi nelle rate, 200 euro di marchiatura dei cristalli e 107 di polizza pneumatici (in caso di foratura accidentale prevede la riparazione o la sostituzione del pneumatico, oltre all’intervento di riparazione o soccorso stradale per tutta la durata del finanziamento). Facoltativi, infine, 1.138 euro per l’assicurazione sul finanziamento (taeg 5,30%, interessante). La Giulietta 1.4 Turbo, invece, si può portare a casa per 16.950 euro (5.550 in meno) consegnando un usato in permuta o per demolirlo. E con il finanziamento “Menomille”, c’è un ulteriore taglio di prezzo di 1.000 euro: la vettura si paga in 72 rate di 274 euro (taeg 7,55%, alto) che includono 300 euro di spese burocratiche, 200 di polizza SavaDNA (la “classica” marchiatura del veicolo su parti interne ed esterne) e 158 di polizza pneumatici.

 

 

 

CITROËN: PER LE C3, ECCO IL “FUORI TUTTO”

La casa francese riconosce un ribasso di 2.000 euro ai clienti che acquistano con un finanziamento la C1 1.0 VTi Live a 3 porte. Non sono previsti anticipo né saldo: l’importo viene spalmato in 36 mesi, con rate di 255 euro. Il taeg (4,03% ) è conveniente, ma non considera il “peso” dei servizi facoltativi inclusi nelle rate (anche se il loro costo mensile è compreso nell’importo mensile): Azzurro Classic, marchiatura dei cristalli e polizza furto e incendio (560 euro, circa 16 ogni mese) ed Essential Drive, tre anni di estensione della garanzia (209 euro, circa 6 al mese). Grosso ribasso per la C3 (la nuova arriva a novembre): 5.600 euro (il 39%) per la 1.2 PureTech Live Edition, sempre con una formula finanziaria che diluisce il prezzo della vettura in tre anni (taeg 3,62%, basso). Sconto di 6.500 euro (il 35%) per la C3 Picasso 1.6 BlueHDi Live Edition, che si può acquistare in 36 rate di 399 euro (taeg 2,55%, molto contenuto). L’importo dei servizi è di 20 euro per la polizza, e di 6 per l’estensione della garanzia.

 

 

 

FIAT: CONTINUA AD AGEVOLARE CHI PAGA CON CALMA

Prosegue la campagna di sostegno ai clienti che acquistano le vetture con un finanziamento, con un bonus di 1.000 euro in grado di assorbire gran parte dei costi di rateizzazione. Con questa formula, che la casa chiama “Menomille”, si sborsano: 7.950 euro per la Panda 1.2 Pop (il 30% in meno), pagabili anche in sei anni a 142 euro al mese (taeg 9,09%, alto); 8.950 per la Punto 1.2 Street (il ribasso è di 5.350 euro, il 37%), pagabili in 72 rate di 159 euro (taeg 8,75%). Analogamente, si versano: 8.950 euro per la 500 (4.900 in meno, il 35%); 13.500 per la 500L 1.4 16V Pop (3.050 in meno, il 18%), ma con 1.610 euro di accessori in omaggio (radio digitale Dab e “clima”) che fanno salire il vantaggio al 26%. Per le Tipo, invece, il bonus “Menomille” è solo per la Station Wagon, in offerta a 13.900 euro (3.900 in meno, il 22%), mentre per la quattro porte si parte da 12.900 euro e per la 5 porte da 1  FORD: TANTE AGEVOLAZIONI, NIENTE CONDIZIONI

 

 

 

FORD: TANTE AGEVOLAZIONI, NIENTE CONDIZIONI

La casa offre sconti e omaggi a tutti, senza obbligare all’acquisto di esemplari in giacenza, né chiedere di consegnare la vecchia vettura in permuta o per demolirla. Scegliendo la Ka 1.2 Plus si risparmiano 2.000 euro e si ricevono in omaggio “clima” e radio (costano 1.250 euro e fanno salire la convenienza al 24%). Facoltativa la possibilità di diluire il pagamento in tre anni, versando 175 euro al mese e 3.878 euro di saldo (taeg 6,37%, di mercato). Orientandosi sulla Fiesta 1.2 Ti-VCT Plus a tre porte, si sborsano 2.800 euro  in meno (il 22%) e si ricevono gli stessi accessori della Ka (il loro valore, 1.250 euro, porta il vantaggio al 29%). Rateizzando il pagamento, si versano 185 euro per 36 mesi e 5.180 euro a saldo per completare l’acquisto (taeg 5,97%, interessante). Indirizzandosi, infine, sulla Focus 1.0 Ecoboost Plus, restano in tasca 3.900 euro (il 20%) e si ottiene il pacchetto Plus (costa 500 euro e comprende i cerchi di 16”, i fendinebbia, le luci diurne a led) e il navigatore con Sync (1.100 euro). Con la rateizzazione, l’importo mensile è di 260 euro per tre anni, e il saldo di 9.093 euro (taeg 5,26%, conveniente). La formula finanziaria consente tre scelte: rateizzare il saldo, consegnare l’auto per sostituirla con una nuova, o restituirla senza dovere più nulla.

 

 

JEEP: PER LA RENEGADE RATE LEGGERE

2.500 euro in meno per i clienti che fanno una permuta dell’usato e acquistano la Renegade 1.6 E-TorQ EVO Sport a rate: dopo aver anticipato 7.200 euro, se ne versano 149 al mese per cinque anni e 6.429 euro a saldo. Nelle rate sono inclusi 200 euro per la marchiatura antifurto di vari componenti della vettura e 134 di polizza pneumatici; facoltativi, invece, i 1.300 euro del servizio “Easy Care”, manutenzione programmata fino a 75.000 km (taeg 6,08, conveniente).

 

 

 

 

LANCIA: UNA BELLA SFORBICIATA ALLA YPSILON

Consegnando un usato (in permuta o per rottamarlo) si può pagare la Ypsilon 1.2 Silver 9.950 euro (il 26% in meno, risparmio di 3.400 euro); scegliendo di rateizzarli, si riceve un ulteriore bonus di 1.000 euro, che porta il vantaggio al 33%. Il rimborso si può spalmare anche in 72 mesi: in questo caso, la rata è di 159 euro. Inclusi nel finanziamento, oltre alle spese burocratiche (300 euro), ci sono 200 euro per la marchiatura dei cristalli e di vari componenti della vettura, e 34 per la polizza pneumatici (taeg 8,75%, elevato).

 

 

 

 

NISSAN: PICCOLA MICRA, GRANDE RIBASSO 

Per le Micra 1.2 Comfort pronte da targare, la casa fa uno sconto robusto (2.500 euro, il 29%) proponendo ai clienti che stipulano un finanziamento un prezzo di 8.450 euro. La formula “Easy” prevede un anticipo di 1.450 euro e 60 rate di 154 euro, che ne comprendono 599 per l’assicurazione sul finanziamento e due anni di furto-incendio (taeg 8,04%, elevato).

 

 

 

 

 

SEAT: REGALA LA POLIZZA E L’ESTENSIONE DELLA GARANZIA

Giù di 2.550 euro (il 24%) il prezzo della Mii 1.0 Style a 3 porte per chi la acquista a rate: anticipati 2.063 euro (che ne comprendono 300 per le spese burocratiche), se ne versano 96 per tre anni e 3.948 a saldo. Nelle rate vengono spalmati i costi dei tagliandi: con 15 euro al mese si ha diritto a tre anni di manutenzione (o fino a 30.000 km). La casa, però, regala un anno di polizza furto e incendio e due di estensione della garanzia (taeg 7,63%: alto).